Certificazione Qualità Settore Giovanile FIPAV - 2020-2021

COMUNICATO STAMPA

(foto Daniela Tarantini / FIPAV)

LECCO - Giovedì 13 u.s. al Centro Pavesi Milano il volley lombardo ha festeggiato le società lombarde, tra le quali la Pallavolo Lecco Alberto Picco (rappresentata da Dario Righetti e da Benedetta Bruno) che si sono aggiudicate il marchio qualità del settore giovanile per il biennio 20-21 alla presenza dei vertici della FIPAV, del presidente nazionale Bruno Cattaneo, del presidente regionale Piero Cezza e dei vari presidenti dei Comitati territoriali.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente nazionale Bruno Cattaneo: “E’ doveroso che la Federazione riconosca una certificazione di questo tipo a tutte quelle società che si impegnano quotidianamente con passione e professionalità. Un modo per estrinsecare l’apprezzamento per chi fa cose belle, così egregie in un contesto normativo molto deludente, senza considerare poi la questione degli impianti”.

Soddisfazione espressa anche da Dario Righetti, presidente della Pallavolo Lecco Alberto Picco: “La conferma del marchio qualità anche per questo biennio è per noi motivo di orgoglio poiché lo abbiamo mantenuto costantemente dal momento della sua istituzione più di 10 anni fa. Per tale motivo non posso che ringraziare gli artefici di questo nostro successo: i coordinatori e gli allenatori del settore giovanile che dedicano in modo sapiente la loro passione e competenza. Tengo a precisare che il marchio qualità tiene conto non solo dei risultati sportivi ma anche delle iniziative tese a crescere ed educare le persone oltre alla qualità dell’organizzazione societaria. Insomma per noi il marchio di qualità rappresenta un ottimo stimolo a continuare su questo percorso!”.

Sulla certificazione ricevuta interviene anche Luisella Milani, direttore tecnico del settore giovanile biancorosso: “Fa particolarmente piacere avere ricevuto questo premio poiché è il riconoscimento per tutto il lavoro svolto quest’anno ma che da anche valore al grande impegno degli ultimi anni. Il nostro settore giovanile oltre ad aumentare come iscritti è sempre molto attento alla formazione e alla qualità del lavoro tecnico in palestra. Nostro motivo di orgoglio è la borsa di studio istituita per i nostri atleti che si distinguono sia nella quotidianità della palestra sia nello studio a scuola. Nei nostri progetti futuri c’è sicuramente l’intenzione di consolidare i progetti scolastici che già portiamo avanti con i nostri migliori tecnici, il continuare le nostre collaborazioni con i migliori settori giovanili e il preparare le nostre giovani atlete a un percorso di crescita che possa sfociare in prima squadra”.

13° Giornata B1 Femminile: AcciaiTubi Picco Lecco vs Florens Vigevano

AcciaiTubi Picco Lecco vs Florens Re Marcello Vigevano

Si chiude da capolista e a quota undici vittorie su dodici partite disputate il girone di andata dell’AcciaiTubi Pallavolo Lecco Alberto Picco. Le ragazze di coach Gianfranco Milano, nel giorno del suo 63esimo compleanno, conquistano, al tie-break, una vittoria sudata contro la formazione pavese della Florens Re Marcello Vigevano e chiude il girone d’andata a quota trentuno punti, prima in classifica davanti alla favorita Tecnoteam Albese Volley.

La formazione ospite, parte subito forte approcciando da subito il match con più aggressività, prendendo subito un discreto vantaggio (10-16). Grazie anche a una bella reazione, messa in campo da capitan Focaccia e compagne, le biancorosse recuperano lo svantaggio e riescono a vincere il set (25-22). Inizio in fotocopia (11-16) nel secondo parziale di Gioco con le ospiti che però, a differenza del primo set, riescono a fare la differenza nei momenti importanti, mettendo in campo dei fondamentali di battuta e muro più efficaci, e vincendo il set con il punteggio di 19-25.

Si ribalta la situazione nella terza frazione: è l’AcciaiTubi Picco Lecco a tentare subito l’allungo (16-11) salvo poi concedere alle avversarie dapprima la rimonta (20-21) e la possibilità poi di vincere il set (22-24). Grazie poi, a delle giocate incredibili di Focaccia a muro e in difesa, e Lancini al servizio, le biancorosse riescono a ribaltare la situazione a loro favore portando a casa il set con il punteggio di 26-24. Il quarto set, invece, torna a favore della formazione pavese che, nonostante lo svantaggio iniziale (8-1) e grazie agli errori concessi dalle padrone di casa, conquistano il set (23-25).

Nel tie-break non c’ è storia: le ragazze dell’AcciaiTubi Pallavolo Lecco Alberto Picco, mettono in campo una prestazione sopra le righe, partono forte (5-1) chiudendo set e partita con un netto 15-4.

Top-scorer e MVP dell’incontro la bergamasca Martina Martinelli (19 punti) seguita, sempre in doppia cifra da Arianna Lancini (17 punti), dal capitano Martina Focaccia (13 punti) e Francesca Dalla Rosa (15 punti).

Un girone di andata che sorride alla formazione biancorossa dell’AcciaiTubi Pallavolo Alberto Picco che, oltre ad aver chiuso da “capolista” al giro di boa del campionato conquista il pass per la final-four di Coppa Italia di categoria (già matematico, con una giornata di anticipo dopo la scorsa partita con la Pallavolo Capo D’Orso Palau). Dopo il canonico riposo che separa la fine del girone d’andata e l’inizio del girone di ritorno l’AcciaiTubi Picco Lecco ritornerà in campo sabato 8 febbraio al “Bione” con la formazione piemontese del Volley Parella Torino.

 

Di seguito le interviste a coach Milano e a Martina Martinelli:

 

Coach Milano: “La partita è stata complicata fin da subito anche grazie ad un nostro atteggiamento un po’ arrendevole, consapevoli di avere di fronte una squadra con delle giocatrici che hanno caratteristiche tecniche in grado di mettere in difficoltà chiunque. Stasera, hanno sicuramente cercato di mettere in campo la partita del riscatto e noi ci abbiamo messo un po’ ad ingranare e trovare quella che poteva essere la motivazione e il modo giusto per approcciare la partita al servizio e in attacco. Siamo state altalenanti: abbiamo avuto dei vantaggi importanti che abbiamo però perso anche grazie a dei nostri errori e questo ci ha un po’ destabilizzato. Nel quinto, abbiamo capito come aggredirle e forse anche grazie alla stanchezza delle avversarie abbiamo portato a casa un buon risultato. Le motivazioni e la voglia di far bene credo che siano venute fuori. Siamo attaccati al voler far bene, ci interessa muovere la classifica e fare punti è sempre importante. Il girone di ritorno non farà sconti, bisognerà approcciarlo nel migliore dei modi considerando anche il fatto che, nella settimana di pasqua mentre le altre formazioni riposeranno, saremo impegnati per la Coppa Italia. Siamo state la compagine più continua, non la più forte sulla carta di questo girone di andata, grazie alla composizione tecnica e alla chimica di squadra. Questo ci ha permesso di partire già pronti e di avere subito dei buoni risultati in campo, ma sicuramente dobbiamo crescere ulteriormente per affrontare un girone di ritorno che vede parecchie formazioni in lotta sia per l’accesso ai playoff che per la salvezza.”

 

Martinelli: “Direi che è stata una partita abbastanza strana perché ci sono stati dei vantaggi importanti in tutti i set, salvo poi avere altrettanti recuperi della squadra avversaria; Abbiamo stretto i denti, come ci ha detto il nostro coach, e abbiamo portato a casa la partita. Abbiamo spinto e in certe occasioni tirato il freno a mano avendo avuto magari poca pazienza e coraggio in alcuni momenti. Direi che siamo più che soddisfatte del percorso fatto finora in campionato, torneremo in palestra per migliorarci e affrontare il ritorno che ci aspetta.”

Sponsor